Come funziona?

Betscanner ti permette di comparare la tua schedina, seleziona le quote e poi clicca su compara per vedere quale bookmaker offre la quota migliore.

Ogni giorno il nostro staff ti suggerisce, dopo un'attenta analisi dei pronostici, la giocata migliore di giornata.

Ti basterà premere su "Compara" per scoprire quale bookmaker ti offre la quota migliore.

La tua schedina

Giocata singola

Puntata

5€
10€
15€

Vincita minima

444,93 €

Vincita massima

1000,93 €
Compara

Perché Betscanner?

Un team di esperti

Un team di esperti

Ogni giorno su betscanner.it potrai avvalerti dei consigli esperti di chi vive sulle scommesse sportive

Comparatore innovativo

Comparatore innovativo

Vi offriamo in tempo reale le quote dei migliori bookmakers, rendendole tempestivamente pubbliche così da poter piazzare subito la schedina e ottenere i profitti più alti

La schedina perfetta

La schedina perfetta

Forniamo pronostici ed anteprime sulle principali competizioni sportive seguendo i trend e le evoluzioni online

Come funziona BetScanner?

Scegli le partite

Scegli le partite

Seleziona le quote della partite che vuoi scommettere

Compila la schedina

Compila la schedina

Crea la tua schedina personale singola, multipla o a sistema

Crea la tua schedina personale singola, multipla o a sistema

Compara i bookmakers

Clicca sul tasto COMPARA per vedere quale bookmakers ti offre la vincita più alta

Analisi Nba: Boston Celtics vs Milwaukee Bucks
Giovedì 23 Novembre

Analisi Nba: Boston Celtics vs Milwaukee Bucks

Nba Night: analisi post partita Boston Celtics-Milwaukee Bucks

 

 

Boston vince il primo round. S’aggiudica la partitissima Nba con Milwaukee, la sfida tra le squadre col miglior record a Est, le favorite nella Eastern Conference in prospettiva Finals 2024. Ci saranno altri tre confronti diretti di stagione regolare. E le probabilità che questa diventi la finale di Conference, ai prossimi playoff, sono alte, anche se Philadelphia e Miami non vanno contate fuori. Boston al Garden vince 119-116, dopo essere stata sempre avanti, dal primo canestro alla sirena finale. Dopo essere stata avanti anche di 21 punti, sul 54-33. Però la rimonta in extremis dei Bucks, seppure parziale, esauritasi sul -3 con 44” da giocare, lascia negli occhi il senso di un confronto quantomeno ad armi pari, come prospettiva. Milwaukee è cambiata in modo più marcato dopo l’ultimo mercato perché Damian Lillard è campione che incide di più in un contesto di squadra rispetto a Jrue Holiday, che dove lo metti sta, prezioso e poco ingombrante. Dame non solo “sposta”, ma incide profondamente sugli equilibri corali per cui l’impressione è che i lavori in corso siano più avanti a Beantown che nel Wisconsin, ma che il prodotto finito sia presto per compararlo stabilendo gerarchie. Boston e Milwaukee sono entrambe da corsa per l’anello da campioni Nba: questo è poco, ma sicuro. 

 


BOSTON COSA VA 

 

Il record, 12-3, il miglior dell’Est, dice che funzionano tante cose. La partita lo ribadisce. Boston la vince di squadra, non grazie alle individualità, nessun Celtic segna più di 26 punti. La panchina, considerata sospetta, funziona: Horford, che da veterano ragionevole ha accettato di non partire più in quintetto senza battere ciglio, Pritchard e Hauser giocano bene. La squadra di Coach Mazzulla è comunque corta per rotazione, ma se Pritchard e Houser, le variabili, fossero sempre questi…Boston vince senza che Tatum e Holiday, l’ex, giochino particolarmente bene: buon segno. La prestazione di Jaylen Brown è forse la miglior notizia per chi tifa la franchigia fatta grande da Bill Russell e Larry Bird: il suo rinnovo contrattuale da record, da 5 anni e 288 milioni di dollari, ha fatto storcere il naso a più di qualcuno, in estate. Specie dopo i tanti flop ai playoff, sul più bello. Ma se diventa questo…L’efficienza è la parola chiave, per lui. Super atleta, agonista, duttile. Ma troppo spesso fuori controllo con la palla in mano, poco efficiente a livello di percentuali al tiro e per letture di gioco inadeguate. Stavolta invece mette in vetrina un partitone da far strabuzzare gli occhi: 26 punti tirando 10/16 dal campo, 3/3 dalla lunetta, 8 assist e appena una palla persa. Boston di squadra ha tirato con oltre il 52%, finendo al ferro contro i giganti Antetokounpo e Lopez. Mica poco. In casa sinora è imbattuta: 6-0 al Garden. Conta. Specie dopo la ripassata subita di fronte al proprio pubblico in Gara 7 dei playoff 2023 contro Miami. Un peccato da espiare. 

 


BOSTON COSA NON VA 

 

I Celtics in attacco continuano a sembrare una squadra che vive e muore in base alla frequenza con cui le triple muovono la retina. Che dipende tanto, forse troppo, dal tiro da 3 punti. Stavolta chiude 17/42, segnando dal perimetro con oltre il 40%, ma è difficile aspettarsi queste percentuali ogni partita, in una serie playoff. Non si è visto mezzo gioco chiamato per Porzingis spalle a canestro, uno se l’è creato Horford a modo suo, improvvisando. Boston è poi a un infortunio, anche lieve, dall’emergenza. Non è un caso che contro Milwaukee abbiano giocato solo 8 giocatori. Non ne ha altri pronti per questo livello di avversari. Siccome le partite di stagione regolare sono 82, e conta arrivare freschi e al meglio ai playoff, per chi punta al titolo, ecco che qualcosa sul mercato, strada facendo, andrà fatta. 

 


MILWAUKEE COSA VA 

 

 Il finale di Lillard è stato clamoroso. Il Dame Time che lo ha fatto grande a Portland l’ha esportato anche nel Midwest, dalla costa pacifica. Ha riportato i suoi a -3 con una “tirata” impressionante, attaccando il ferro battendo il difensore diretto in penetrazione e segnando dalla distanza. Insomma, ribadisce che a 33 anni non è per nulla logoro: i Bucks hanno preso un giocatore fisicamente ancora in eccellenti condizioni, ben oltre il pedigree sensazionale maturato in maglia Blazers. Khris Middleton contro Boston ha giocato 29’, il suo massimo stagionale. I Bucks sono prudenti, quasi timorosi, con lui, dopo la serie di infortuni che l’ha afflitto di recente. Ma pare sulla strada giusta, come recupero, nonostante le restrizioni di minutaggio tengano sul chi vive, in tal senso. Ha segnato una tripla pesante in volata e smazzato 7 assist a fronte di nessuna palla persa. Per vincere l’anello Milwaukee ha bisogno di ritrovarlo almeno all’80% del suo potenziale. Brook Lopez ha giocato una partita favolosa, ben oltre i 28 punti e il 12/16 al tiro. Fa sempre la cosa giusta, illuminato e sapiente sul parquet. Un trattato di pallacanestro impiantato su un corpo di 216 centimetri. 

 


MILWAUKEE COSA NON VA 

 

 Le percentuali stagionali di Lillard, dal campo, sinora non sono buone: poco sotto il 40%. L’impressione è che sia solo questione di tempo, di aggiustamento al nuovo contesto, ma serve un giro di vite come efficienza. La difesa dei Bucks, 10-5 di record, è modesta, a oggi. Sono addirittura 22mi per defensive rating, 115.6. Coach Griffin è debuttante da capo allenatore e ha cambiato gli schemi consolidati di squadra su quella metà campo, predicando una maggiore aggressività sulla palla rispetto al passato. Ci vuole tempo per andare “a regime”, ma certo i suoi ragazzi devono fare meglio di così. Giannis prima di questa sfida stava tirando il liberi col 62%. Per chi con le partite in bilico avrà spesso la palla in mano è un problema. Il 70% di serata, 7/10, lo ribadisce. I Bucks hanno fuori Jae Crowder, operato agli adduttori, fuori per due mesi: la sua intensità e cattiveria agonistica mancano ai Bucks. A parte Portis, hanno giocatori più atletici e finesse che duri, fisicamente. E una guardaspalle in più per Dame male non farebbe…

 

 

Riccardo Pratesi

Twitter: @rprat75


Qui il nostro canale Telegram dedicato alle scommesse e pronostici NBA, dove puoi trovare tutti i nostri pronostici vincenti Basket in maniera del tutto gratuita:

👉🏻GRUPPO TELEGRAM SCOMMESSE NBA BETSCANNER

 

Seguite il nostro Instagram e Telegram per essere sempre aggiornati e contattateci pure per qualsiasi informazione.

Unisciti al canale gratuito e rimani sempre aggiornato sulle ultime news

In evidenza

BETTER BONUS BENVENUTO: fino a 750€

Bonus Scommesse

BETTER BONUS BENVENUTO: fino a 750€

Come funziona il bonus di benvenuto di BetterScopri tutte le promo e come si possono attivare, qui tutte le info per il bonus Better Scommesse Better di Lottomatica premia i nuovi utenti con un bonus di benvenuto del 100% sul primo deposito fino a 500€ + 5€ di Bonus Virtual per un totale di 505€ di bonus benvenuto scomme...

Continua a leggere

Per qualsiasi dubbio scrivici a info@betscanner.it

Bonus dei bookmakers

Bonus Snai
315€
Verifica
Bonus Better Lottomatica
750€
Verifica
Bonus Goldbet
750€
Verifica
Bonus Sisal Matchpoint
5250€
Verifica
Bonus Bet365
100€
Verifica
Bonus Eurobet
317€
Verifica
Bonus 888
25€
Verifica
Bonus BetFlag
2500€
Verifica
Bonus Planetwin365
100€
Verifica
Bonus William Hill
300€
Verifica
Bonus Daznbet
500€
Verifica
Bonus Starcasino Bet
25€
Verifica
Bonus Betfair
50€
Verifica
Bonus Betclic
600€
Verifica
Bonus LeoVegas
100€
Verifica
Bonus Bwin
260€
Verifica
Bonus Unibet
10€
Verifica
Giocata suggerita di oggi
La tua schedina

Nessun evento

Clicca sulle quote per aggiungerle alla schedina, seleziona l'importo e vai su COMPARA per scoprire chi offre la vincita più alta!

È la prima volta? Segui il tutorial

Puntata

5€
10€
15€

Vincita minima

0,00 €

Vincita massima

0,00 €

2024 © Sico srl, P.I. 03748840042, Cap. Soc. €20.000,00

Betscanner non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07 marzo 2001.

Privacy | Termini e condizioni | Cookie Policy

✅ Quota aggiunta con successo!