Come funziona?

Betscanner ti permette di comparare la tua schedina, seleziona le quote e poi clicca su compara per vedere quale bookmaker offre la quota migliore.

Ogni giorno il nostro staff ti suggerisce, dopo un'attenta analisi dei pronostici, la giocata migliore di giornata.

Ti basterà premere su "Compara" per scoprire quale bookmaker ti offre la quota migliore.

La tua schedina

Giocata singola

Puntata

5€
10€
15€

Vincita minima

444,93 €

Vincita massima

1000,93 €
Compara

Perché Betscanner?

Un team di esperti

Un team di esperti

Ogni giorno su betscanner.it potrai avvalerti dei consigli esperti di chi vive sulle scommesse sportive

Comparatore innovativo

Comparatore innovativo

Vi offriamo in tempo reale le quote dei migliori bookmakers, rendendole tempestivamente pubbliche così da poter piazzare subito la schedina e ottenere i profitti più alti

La schedina perfetta

La schedina perfetta

Forniamo pronostici ed anteprime sulle principali competizioni sportive seguendo i trend e le evoluzioni online

Come funziona BetScanner?

Scegli le partite

Scegli le partite

Seleziona le quote della partite che vuoi scommettere

Compila la schedina

Compila la schedina

Crea la tua schedina personale singola, multipla o a sistema

Crea la tua schedina personale singola, multipla o a sistema

Compara i bookmakers

Clicca sul tasto COMPARA per vedere quale bookmakers ti offre la vincita più alta

Davide Ballardini: fine della storia d’amore col Genoa
Giovedì 14 Luglio

Davide Ballardini: fine della storia d’amore col Genoa

 

Ballardini, dopo un passato da centrocampista, ha guidato la rosa di diversi club, legandosi con i rossoblù per ben quattro avventure

 

Davide Ballardini, ex calciatore e allenatore di calcio classe ’64. Dopo una lunga storia d’amore con il Genoa, che ha guidato ben quattro volte nel giro di un decennio, ha chiuso i suoi rapporti con la società: è la fine definitiva?! Ballardini sembra avere un legame indissolubile con il grifone, nonostante i quattro esoneri. In ben quattro occasioni da subentrante è riuscito a portare in salvo il Genoa. Lo scorso anno fu riconfermato dopo la grande rimonta della stagione 2020-2021. Proprio con riferimento a questa stagione, il mister ravennate, ha raccontato un retroscena in un intervista alla Gazzetta dello Sport. Il suo rapporto con la società e con i tifosi ha segnato la sua vita e il riconoscimento nei suoi confronti continua ad essere forte: i rossoblù continuano a ringraziarlo per aver guidato la squadra verso quattro salvezze ed aver svolto il suo lavoro con grande amore per i colori del club.

 

L'etichetta da subentrante e il retroscena con Preziosi

 

Davide Ballardini ha ormai accettato il ruolo di allenatore "salva-squadre". Un'etichetta da subentrante stampatagli addosso dagli eventi della sua carriera. In un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport mette a nudo tutta la consapevolezza di questo ruolo raccontando un retroscena avvenuto con l'ex presidente Preziosi.

Le frizioni cominciarono a giugno. Incontrai Preziosi a Forte dei Marmi assieme a Marroccu e Zarbano. Finita la riunione dissi: 'Perché non risolviamo il contratto in amicizia? Non pretendo nulla, neppure un euro. Basta che mi lasciate libero prima dell’inizio del campionato per poter lavorare a stagione in corso, nel caso'. Non accettarono. Le cose peggiorarono con la cessione di Shomurodov alla Roma. Avrei voluto giocare con tre attaccanti, come al Palermo e al Cagliari. Pensavo a un 4-3-3 o 4-3-2-1. Affrontai le prime due giornate con una Primavera rinforzata, contro Inter e Napoli. Poi arrivarono dei giocatori non allenati o infortunati."

La carriera di Ballardini

 

Dopo aver militato nelle giovanili del Cesena e nel Monza, nel 1988 Ballardini appende gli scarpini al chiodo per intraprendere la strada da allenatore: siede sulla panchina delle giovanili del Bologna, poi del Cesena, del Ravenna, del Milan e del Parma; nel 2004 inizia la sua avventura alla Sambenedettese, militante in Serie C1, che guida per una stagione, prima di essere ingaggiato dal Cagliari, in Serie A, per sole 9 gare, esonerato senza aver mai vinto una gara.

 

A luglio 2006, il Pescara chiama Ballardini alla guida della panchina biancazzurra, in Serie B, ma già a ottobre viene esonerato; la stagione seguente 2007-2008 viene richiamato dal Cagliari, come subentrato a Nedo Sonetti, con l’obiettivo di guidare la squadra alla salvezza, ottenuta matematicamente con una giornata di anticipo.

 

Seguono un anno al Palermo e poi alla Lazio, con cui l’8 agosto 2009 Ballardini conquista il suo primo titolo da allenatore: la Supercoppa italiana, vinta ai danni dell’Inter, campione d’Italia. Non è però un’annata positiva: la prima metà del campionato totalizza solo 13 punti in 15 gare, la seconda migliora, ma comunque la squadra rimane bassa in classifica, per cui, a febbraio 2010, viene esonerato.

 

A novembre 2010, Ballardini viene convocato dal Genoa, in sostituzione dell’esonerato Gasperini: il bilancio è positivo, ma a fine stagione non viene comunque confermato. L’annata seguente viene nuovamente ingaggiato dal Cagliari, subentrando dopo 11 gare a Massimo Ficcadenti, ma già a marzo 2012 viene licenziato insieme a tutto il suo staff, soluzione che comporta che la società non sia più tenuta a pagare gli stipendi: Ballardini, dopo 5 anni di contestazioni con il giudice del lavoro per valutarne la legittimità, riesce a far considerare illegittimo il licenziamento ed ottenere il risarcimento.

 

Richiamato al Genoa a gennaio 2013, dopo un percorso travagliato, conquista la salvezza; il seguente gennaio, però, passa al Bologna. Segue un altro anno a Palermo e di nuovo al Genoa, subentrando questa volta all’esonerato Ivan Jurić; ad ottobre viene esonerato, nonostante abbia guidato la squadra a tre punti dalla zona Champions.

 

Dopo due anni di stop, il 21 dicembre 2020, Ballardini inizia la sua quarta avventura sulla panchina del Genoa, subentrando a Rolando Maran; dopo aver guidato la squadra alla salvezza, terminando il campionato all’undicesimo posto con 42 punti, frutto di 9 vittorie, 8 pareggi e 8 sconfitte, viene confermato per la stagione successiva. Ma il 6 novembre 2021, dopo un inizio di stagione difficile, viene esonerato.

 

Alcune curiosità su Davide Ballardini

 

L’ex tecnico del Genoa è originario di Ravenna; ha sempre avuto il calcio nel cuore ed in passato, prima di diventare allenatore, ha giocato nel ruolo di centrocampista nelle giovanili del Cesena, allora allenate da Arrigo Sacchi, che sarà il suo modello di ispirazione nella sua carriera da tecnico, e poi nel Monza.

 

Lontano dai riflettori, della vita privata di Ballardini si sa poco: è sposato con la svedese Anna Rydberg e ha tre figli, Elia, calciatore del Forlì, Erik Amedeo, militante nell’Athletic Carpi, e Leo.

 

In questa sezione dedicata puoi ottenere tutti i migliori BONUS BENVENUTO SCOMMESSE aggiornati, offerti dai vari bookmakers:

 

👉🏻 GUIDA BONUS SCOMMESSE

 

Le migliori quote scommesse calcio:

 

Unisciti al canale gratuito e rimani sempre aggiornato sulle ultime news

In evidenza

BONUS BENVENUTO SNAI: 15€ subito + 100% fino a 300€

Info

BONUS BENVENUTO SNAI: 15€ subito + 100% fino a 300€

Come funziona Bonus Benvenuto Snai? Scopri tutte le promo e come si possono attivare   Snai premia i nuovi clienti con una promozione di benvenuto: 15 euro così composti: 5 euro FREE + 5 euro Casino BLU + 5€ in free spin Slot ROSA subito inviando i documenti + un bonus di benvenuto fino ad un massimo 300€. ...

Continua a leggere

Per qualsiasi dubbio scrivici a info@betscanner.it

Bonus dei bookmakers

Vuoi scoprire la nostra schedina?

Giocata suggerita di oggi
La tua schedina

Nessun evento

Componi la tua schedina gratis, aggiungi le quote e scopri dove puoi vincere il massimo!

È la prima volta? Segui il tutorial

Puntata

5€
10€
15€

Vincita minima

0,00 €

Vincita massima

0,00 €

2022 © Sico srl, P.I. 03748840042, Cap. Soc. €20.000,00

Betscanner non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07 marzo 2001.

Privacy | Termini e condizioni | Cookie Policy