Apri
Betscanner
Betscanner
Betscanner
Schedina

Martedì 17/12

Il Barba è tornato

Approfondimenti

Il "Barba" è tornato.
Bomber Moscardelli ritorna a timbrare in B a suo modo.

 

L'ultima giornata di B, oltre a confermare lo strapotere del Benevento, ci ha regalato grosse emozioni, in particolare nel Mondy Night. Siamo a Trapani.

Il match è Trapani-Pisa. Al minuto 18' bomber Moscardelli regala un gol dei suoi: cross di Marin da sinistra, passo indietro del bomber e rovesciata che non lascia scampo a Carnesecchi.

Torna a timbrare in B a distanza di 9 anni e mezzo, lo fa con una doppietta e con un gesto tecnico bellissimo, che gli regala la standing ovation di tutto lo stadio. Il primo gol per lui è una liberazione e lo testimoniano le sue lacrime, un gol atteso tanto tempo e con grande sofferenza.
Una magica prestazione arrivata a pochi giorni dal suo 40° compleanno. 
 

Queste le parole dell'attaccante al termine della partita vinta 3-1 dai nerazzurri che tornano così in zona playoff:

 


"È passato un po’ di tempo dall’ultimo gol in B. Il secondo poi è arrivato in un momento chiave, è stato decisivo. Il gol in rovesciata non l’ho pensato, l’ho fatto e basta, ci ho provato e sono stato un po’ fortunato. Ci tengo a dire che mi sono commosso a 40 anni per la standing ovation dei tifosi del Trapani che mi hanno dedicato quando sono uscito".
 

"Abbiamo fatto un bel gol in avvio – ha aggiunto Moscardelli – Poi il Trapani ha iniziato a spingere e ci ha messo in difficoltà però siamo stati bravi a portare a casa questa vittoria importante dopo la sconfitta con l’Entella. Siamo un grande gruppo, nonostante le assenze si vede qui la nostra forza con i nuovi e l’ossatura della anno scorso".
 


Moscardelli deve però la sua eccezionale notorietà soprattutto al look, che continua a sfoggiare anche al Pisa. Sulla sua barba ha fatto mettere persino il copyright. 

 

“Mio figlio ha 4 anni e mi ha sempre visto così. Dovessi tagliarla ho paura non mi riconoscerebbe”

 

Ha debuttato nel 1997 nella società di calcio di Maccarese, con la quale ha giocato fino al 2001, disputando 101 incontri, con 19 gol totali. Nella stagione 2001-2002 ha giocato con la maglia del Guidonia nell'Eccellenza laziale siglando 20 reti in 27 partite, ottenendo con la formazione romana la promozione in Serie D attraverso i playoff.
 

Nel 2002 passa nei professionisti, in Serie C2 con la maglia della Sangiovannese: mette a segno 15 reti in 30 partite.
 

Nel 2003 arriva in Serie B alla Triestina, e al primo anno segna 16 gol, terminando la stagione al decimo posto in campionato. Al secondo anno il suo rendimento cala e segna 7 reti, con la squadra che finisce la stagione al quart'ultimo posto; lascia Trieste con 79 presenze e 23 gol.
 

Nell'estate 2005 si trasferisce al Rimini. In Romagna rimane per due stagioni, nelle quali non riesce mai a diventare titolare stabilmente, partendo spesso dalla panchina. In totale segna 15 gol in 63 incontri totali.
 

Nell'estate 2007 si trasferisce al Cesena, dove ritrova il posto da titolare realizzando 15 reti; a fine stagione la squadra bianconera retrocede in Lega Pro Prima Divisione, concludendo all'ultimo posto in classifica.
 

Nella stagione 2008-2009 passa in comproprietà al Piacenza. Nei primi mesi incontra diverse difficoltà; a partire da novembre cambia ruolo in campo, giocando come attaccante esterno, e inizia una crescita progressiva che lo porterà a disputare un girone di ritorno positivo, in linea con i risultati della squadra emiliana, che conclude al decimo posto.
 

Confermato anche per la stagione successiva, vive nuovamente un avvio di campionato sottotono. Dopo l'esonero di Castori con cui giocava come punta centrale, il nuovo tecnico Ficcadenti lo riporta nel ruolo di attaccante esterno e gli consegna la fascia di capitano.

Il rendimento migliora e Moscardelli chiude la sua seconda stagione piacentina con 37 presenze e 14 reti, contribuendo alla salvezza ottenuta nel finale di stagione, con la squadra che termina due punti sopra la zona play-out.
 

Il 4 agosto 2010 viene ufficializzato il suo passaggio al Chievo. Il 29 agosto del 2010, all'esordio in campionato, mette a segno il suo primo gol in Serie A contro il Catania nella partita che i clivensi vincono per 2-1. Nella partita successiva contro il Genoa realizza il suo secondo gol in campionato. Il 21 novembre 2010 ha segnato il goal del momentaneo 2-0 contro l'Inter, sfida poi vinta 2-1. Chiude la sua prima stagione nella massima serie con 6 reti in 34 partite.

Nelle due annate successive trova meno spazio nell'attacco clivense, impiegato come riserva di Alberto Paloschi, Cyril Théréau e Sergio Pellissier, totalizzando rispettivamente 25 e 7 presenze in campionato.
 

Poco utilizzato tra i clivensi, in quanto chiuso in attacco dagli altri attaccanti della rosa, il 31 gennaio 2013 viene ufficializzato il suo passaggio al Bologna, con cui firma un contratto di un anno e mezzo, fino al 2014, su richiesta di Stefano Pioli che lo aveva già allenato al Piacenza e al Chievo. Esordisce con i rossoblu alla prima partita utile, il 3 febbraio seguente in Pescara-Bologna (2-3), sostituendo Alessandro Diamanti al 34' della ripresa.
 

Il 27 aprile, durante la partita disputata contro l'Atalanta, sostituisce tra i pali a tempo scaduto, con i cambi esauriti, il compagno di squadra Gianluca Curci, rimasto infortunato in precedenza.


Mette a segno la sua prima rete in campionato il 12 maggio contro il Parma (vittoria per 0-2). Conclude l'annata con 9 presenze e una rete in maglia felsinea.
 

Per la stagione 2013-2014 veste la maglia n° 10, lasciata libera dal partente Alberto Gilardino. Alla seconda giornata della stagione 2013-2014, parte titolare e segna la prima rete stagionale del Bologna contro la Sampdoria; il risultato finale sarà 2-2. Parte nell'undici titolare anche nella successiva partita esterna contro l'Udinese, ed anche in questa occasione, il Bologna esce imbattuto e rimedia un pareggio per 1-1. Il 3 dicembre torna a segnare contro il Siena in Coppa Italia, ma la sua rete non basta ad evitare la definitiva sconfitta per 2-1 ai tempi supplementari. A fine stagione rimane svincolato.
 

Il 1º agosto 2014 viene tesserato dal Lecce, in Lega Pro. Fa il suo esordio in giallorosso nella partita del primo turno preliminare di Coppa Italia del 10 agosto 2014 vinta per 5-0 contro il Foligno; nel corso dell'incontro segna anche il suo primo gol con il Lecce al 72' su calcio di rigore, fissando il punteggio sul definitivo 5-0. Gioca anche da titolare il secondo turno di Coppa il 16 agosto, dove il Lecce però viene eliminato contro lo Spezia con il risultato di 1-0.
 

Il 29 novembre 2014 con la maglia del Lecce contro il Melfi (gara vinta 4-1 dai pugliesi) ha siglato il suo 150° gol in carriera. Conclude la stagione con un bottino personale di 15 gol, miglior marcatore stagionale della sua squadra.
 

Il 12 luglio 2016, dopo essere rimasto svincolato, firma con l'Arezzo. Diviene capitano della squadra e nella prima stagione ottiene 36 presenze complessive con 18 gol. Nella stagione seguente raggiunge la salvezza nel girone A nonostante i 13 punti di penalizzazione inflitti agli amaranto, mettendo a segno 12 reti.
 

Il 3 luglio 2018 viene comunicato l'ingaggio da parte del Pisa, di cui diviene sin da subito il capitano della squadra neroazzurra, dopo gli addii di Andrea Lisuzzo e Daniele Mannini. Esordisce con i nerazzurri il 29 luglio contro la Triestina, nell'incontro valevole per il primo turno di Coppa Italia, segnando una doppietta. In tutto il campionato segna 8 reti, più altre 2 nei play-off, al termine della stagione ottiene la promozione in Serie B coi pisani. Il resto è racchiuso in una rovesciata...

 

OVER 2.5 INTER - GENOA A QUOTA 4.0:


Informativa con comparazione su come poterla ottenere:
 

1. VERIFICA CON IL BOOK ▶▶ http://betfair.it/INTER4
2. INFORMATIVA: Depositando 15€ puoi puntare 10€ (massima puntata) sull'Over 2.5 (la giochi a quota normale, ma a fine partita, come da offerta, la pagano a quota 4.0) 
3. SPIEGAZIONE OFFERTA: Abbiamo la possibilità di vincere €40 rischiandone ZERO, perchè nel caso avessimo puntato sulla squadra perdente, l'offerta prevede il rimborso
4. COMPARAZIONE: Su Eurobet è quotata: 1.53 su Snai è quotata: 1.60

 

 

Inoltre l'offerta di benvenuto prevede altri 200€ come bonus di benvenuto. Per maggiori informazioni puoi verificare con il book: http://betfair.it

 

Per qualsiasi dubbio scrivici pure a info@betscanner.it

 

Egidio De Padova
Betscanner

INFO BONUS SNAI: 5€ subito + 100% fino a 300€

Mercoledì 01/09

INFO BONUS SNAI: 5€ subito + 100% fino a 300€

Info

Come funziona Bonus Snai? Scopri tutte le promo e come si possono attivare   Snai premia i nuovi clienti con una promozione di benvenuto: € 5 subito inviando i documenti + un bonus di benvenuto fino a 300€. Il bonus corrisponde al 100% dei primi depositi fino a 100€ e al 50% fino a 200€ per l'importo che eccede i 100€.    CLICCANDO QUI PUOI APRIRE UN CONTO ED ...

Leggi
INFO BONUS PLANETWIN365: Bonus di Benvenuto fino a 500€

Mercoledì 01/09

INFO BONUS PLANETWIN365: Bonus di Benvenuto fino a 500€

Info

Come funziona Bonus PlanetWin365? Scopri tutte le promo e come si possono attivare   Planetwin365 premia i nuovi clienti con una promozione di benvenuto fino a 500€.  Ricevi fino a 500€ sui tuoi primi 3 depositi. Per attivare il bonus bisogna aprire un nuovo conto gioco e attivare il Bonus dalla sezione del conto gioco Mio Bonus Disponibile.   CLICCANDO QUI PUOI APRIRE...

Leggi
Il gioco è vietato ai minori di 18 anni. Giocare troppo può causare dipendenza.
Bonus

Schedina

Reset

Nessun evento

Schedina vuota

Componi la tua schedina gratis, compara e scopri dove puoi vincere il massimo!

Importo

Vincita MIN

00,00€

Vincita MAX

00,00€